domenica 25 giugno 2017

Alessia fresca come una rosa


Alessia fresca come una rosa


Rugiada d'alba nella serra
domestica di Alessia
cameretta dove ha dormito e sognato.
La pianta della rosa fresca
il rosso da coltivare con gli occhi
e la pazienza il mare e di Napoli,
il sole. Alessia attende sempre
qualcosa. E arriva Giovanni e le
dice che alla rosa stupenda assomiglia
e dice: facciamo l'amore!!!
Nello spogliarsi Alessia cerca con i suoi
dell'amato gli occhi per
capire se poi la lascia.
Legge bontà ed è felice
Alessia.


Raffaele Piazza

Testimoni (di Felice Serino)

Testimoni (di Felice Serino): di sole indorate / distese a maggese / ricamate di fiori di sangue / per mano assassina / tramante nell'ombra // vòlto al cielo: testimone / non 'profeta' di / panegirici / fulminato a due passi / dal luogo di culto / le mani ancora; poesia Creative Commons

sabato 24 giugno 2017

giovedì 22 giugno 2017

Il là propizio (di Felice Serino)

Il là propizio (di Felice Serino): quando sperimenti il fantastico e / non focalizzata l'immagine salta / sul video della mente // quando magari / è Borges a darti; poesia Creative Commons

martedì 20 giugno 2017

Alessia giocosa


Alessia giocosa


Ride Alessia come una donna
nel giardino della villa di Veronica
sottesa all'anello di Giovanni
all'anulare sinistro. Mentre
il fiorito melograno osserva
prega Dio di non essere lasciata.
E Dio appare connivente
e tra le piante le sorride nel verde
folto delle foglie e dice:
non ti lascerà. Alessia ha un brivido
nel caldo e altri reprime,
poi ecco l'amato sorridente.
Giocosa Alessia trasfigurata
da un sorriso.


Raffaele Piazza

domenica 18 giugno 2017

Complice l'ombra (di Felice Serino)

Complice l'ombra (di Felice Serino): non un posto al sole / non m'ispira il tipo lucertola // ora dove sosto / un venticello spira / che mi pettina i pensieri / aggrovigliati / nel; poesia Creative Commons